Cerca nel blog

martedì 3 agosto 2010

Status

Dunque, i miei lettori si contano sulle dita di due mani, quindi mi sento in famiglia se dico:- voi mi conoscete non sono una grande estimatrice di FB, anzi, diciamo pure che spesso lo detesto, quindi non vi sorprenderò se dico che fino a qualche giorno fa neanche sapevo cosa fosse uno status.
Adesso lo so, sono quelle affermazioni che uno schiaffa in bacheca, laddove compare la scritta: a cosa stai pensando?
Be' ci sono alcuni che pubblicandole hanno un seguito pazzesco, nel senso che come respirano, in 40 aggiungono un commento. Diciamolo l'inutilità espressa in megabyte.
Un esempio:"
"Quanto siete alti senza tacchi?
e giù 30, 40 persone a dire la loro altezza, a chiedere perchè lo si domanda, a fare una battuta da avanspettacolo...Ma perchè?
Io più ci penso e meno lo capisco, perchè certe persone hanno 3.615 amici? Perchè questi si prendono la briga di seguire queste frasette pretestuose? Bisogna per forza avere da dire qualcosa su tutto? Ma ce lo vogliamo mettere un bel "chissenefrega"?
Seneca, qualche anno fa diceva già: Non é vero che abbiamo poco tempo: la verità é che ne perdiamo molto...

2 commenti:

  1. Io e i miei 3.615 amici siamo tutti d'accordo con te

    RispondiElimina
  2. grazie, così non mi sento sola :-)

    RispondiElimina