Cerca nel blog

martedì 30 agosto 2011

Rivisitazioni

0 commenti
...Avanti, su, chi di voi non li ha adorati da piccolo? Non veniamo a raccontarcela, tanto i lettori di questo blog superano tutti la trentina quindi...Questa versione mi pare imperdibile e a voi?



lunedì 29 agosto 2011

Taiji - applicazioni...

1 commenti

Ringrazio Giorgio per questa squisita segnalazione ;-))

sabato 13 agosto 2011

Buone vacanze a tutti ;-)

0 commenti
A chi è già partito e a chi deve ancora andare, a chi è passato per caso e a chi ritorna con regolarità per sapere cosa ho scritto, grazie a tutti :-) ci ritroviamo a settembre.

venerdì 12 agosto 2011

Pensiero positivo

0 commenti
 Mi fa impazzire "La legge di Murphy  , ho pensato che Bianca, arrivata alla veneranda età di 13 anni, per il suo compleanno, se lo meritasse. Lo cito e lo sento citare da anni e anni ma non lo riprendevo in mano da almeno 20 (aaaaargh! Ma quanti anni ho?????), vedendo sghignazzare e sottolineare lei, non posso fare a meno di rileggerlo anche io....il titolo è dovuto alla connessione, che mi viene spontanea, con i corsi di autoaiuto e di sviluppo personale. Anche il pensiero positivo lo sento citare in continuazione e sono assolutamente d'accordo riguardo al fatto che ripetere tra sè e sè frasi demotivanti e scoraggianti ci tolga energie...ma cosa vogliamo dire dell'ironia, della satira...del valore terapeutico di una risata? 
"Legge di Murphy" primaria che ha generato tutto il pensiero "murphologico": 
Se qualcosa può andare male, lo farà. 
Corollari
  1. Niente è facile come sembra
  2. Tutto richiede più tempo di qanto si pensi
  3.  Se c'è una possibilità che varie cose vadano male, quella che causa il danno maggiore sarà la prima a farlo
  4. Se si prevedono quattro possibili modi in cui qualcosa può andare male, e si prevengono, immediatamente se ne rivelerà un quinto.
  5. Lasciate a se stesse, le cose tendono ad andare di male in peggio.
  6. Non ci si può mettere a far qualcosa senza che qualcos'altro non vada fatto prima.
  7. Ogni soluzione genera nuovi problemi.
  8. I cretini sono sempre più ingegnosi delle precauzioni che si prendono per impedir loro di nuocere.
  9. Per quanto nascosta sia una pecca, la natura riuscirà sempre a scovarla.
  10. Madre natura è una puttana

giovedì 11 agosto 2011

Mac vs PC

0 commenti
Non so se questo genere di spot sono un cult solo per noi amanti del mac o li conoscono tutti, io però li adoro e anche se li conosco a memoria ogni volta che li vedo rido...buona visione ;-))

mercoledì 10 agosto 2011

lavori forzati

0 commenti
Ok, ok era nei programmi...lava i vetri, i pavimenti, il frigo, sistema la sala, le camere, gli armadi, fai un mare di lavatrici, stendi, ritira, stira...maccheduepaiodi palleperò!!! Sono in vacanzaaaaaaa! Perchè la regola del penultimo post, quella della goccia, non può funzionare anche per le faccende domestiche? Non è che posso lavare le tazze della colazione e...ok, una cosa è fatta per oggi sono a posto.
E poi, weekend nuvolo, uff...sissi ho capito, tra qualche giorno vado al mare due settimane e di questa rottura me ne sarò dimenticata, però ora mi voglio lamentare, un po' come Harry (in "Harry ti presento Sally") quando se ne sta solo a casa, a letto davanti la tv e fa: mmm...mmm...mmm...Meno male che stamattina devo andare al Libraccio a picchiarmi con un'orda di mamme disposte a tutto, pur di risparmiare sull'acquisto dei libri per le medie, almeno sudo in compagnia, sgrunt!

martedì 9 agosto 2011

...è che cambio un po' ogni giorno e che sono differente

0 commenti


Vedi cara, è difficile spiegare, è difficile parlare dei fantasmi di una mente.

Vedi cara, tutto quel che posso dire è che cambio un po' ogni giorno e che sono differente.
Vedi cara, certe volte sono in cielo come un aquilone al vento che poi a terra ricadrà.
Vedi cara, è difficile spiegare, è difficile capire se non hai capito già.
Vedi cara, certe crisi son soltanto segno di qualcosa dentro che sta urlando per uscire.
Vedi cara, certi giorni sono un anno, certe frasi sono un niente che non serve più sentire.
Vedi cara, le stagioni ed i sorrisi son denari che van spesi con dovuta proprietà.
Vedi cara, è difficile spiegare, è difficile capire se non hai capito già.

Non capisci quando cerco in una sera un mistero d'atmosfera che è difficile afferrare.
Quando rido senza muovere il mio viso, quando piango senza un grido, quando invece vorrei urlare.
Quando sogno dietro a frasi di canzoni, dietro a libri e ad aquiloni, dietro a ciò che non sarà.
Vedi cara, è difficile spiegare, è difficile capire se non hai capito già.

Non rimpiango tutto quello che mi hai dato, che son io che l'ho creato e potrei rifarlo ora.
Anche se tutto il mio tempo con te non dimentico perché questo tempo dura ancora.
Non cercare in un viso la ragione, in un nome la passione che lontano ora mi fa.
Vedi cara, è difficile spiegare, è difficile capire se non hai capito già.

Tu sei molto anche non sei abbastanza e non vedi la distanza che è fra i miei pensieri e i tuoi.
Tu sei tutto, ma quel tutto è ancora poco, tu sei paga del tuo gioco ed hai già quello che vuoi.
Io cerco ancora, e così non spaventarti quando senti allontanarmi: fugge il sogno, io resto qua.
Sii contenta della parte che tu hai, ti do quello che mi dai, chi ha la colpa non si sa.
Cerca dentro per capir quello che sento, per sentir che ciò che cerco non è il nuovo, libertà!
Vedi cara è difficile spiegare, è difficile capire se non hai capito già.

mercoledì 3 agosto 2011

Oggi farò una cosa!

3 commenti
Sono al secondo giorno di ferie e non andrò al mare che fra dieci giorni, quindi mi sono ripromessa, come tutti quelli sani di mente che si fermano dal lavoro una volta all'anno, di sistemare tutto il sistemabile nel frattempo, ho compilato una lista interminabile di cose da fare prima di andare via.
In realtà sono più liste: cose da fare dentro casa, cose da sbrigare fuori di casa (uffici, ASL, medici...) persone da vedere che trascuro sempre...Ma , mi sono svegliata questa mattina e tutto il buonsenso che mi ha spinto a scrivere le cose da fare mi ha abbandonato.
Sono stanca, stanchissima vorrei spegnere il cervello. Voglio poltrire su una spiaggia e non pensare a niente.
Forse avrei dovuto capovolgere, prima 10 giorni a riposarmi e poi 10 a mettere a posto le cose che non faccio mai, mah! E' che mi hanno insegnato questo stupido sistema (cavolo lo sto insegnando alle mie figlie come se fosse la cosa più sensata del mondo!) che dice: prima il dovere e poi il piacere, perchè -così mi hanno detto- quando tutti i doveri sono espletati poi te la godi di più..se non schianti prima però.
Ieri leggevo poi (Equilibrio emozionale, Roy Martina) che l'ansia è data dal non fare, pensavo che è vero, l'immobilità mi mette agitazione, io poi che devo sempre fare, gestire organizzare, sono una drogata d'azione, dovrei piantarla e fermarmi e lasciare che tutto proceda senza di me...Ma come la mettiamo con la responsabilità individuale? Con le conseguenze che le cose non fatte si portano dietro? Contraddizioni.
Allora ho pensato, calma: c'è sempre una soluzione (grazie papà per avermelo insegnato), quale potrebbe essere?
Oggi farò una cosa, almeno una, così mi sentirò meglio, non mi crescerà l'ansia del non fare e non incapperò nello stress del fare tutto oggi.
Lavorerò sul principio: la goccia scava la pietra...gocciolerò un po' tutti i giorni, nella peggiore delle ipotesi partirò con 10 cose fatte, no? Be' vale sempre la regola aurea infondo: meglio essere ottimisti e avere torto che pessimisti e avere ragione.