Cerca nel blog

lunedì 28 febbraio 2011

tagli

0 commenti

domenica 27 febbraio 2011

Di acqua e di respiro

1 commenti

Di acqua e di respiro

di passi sparsi

di bocconi di vento

di lentezza

di incerto movimento

di precise parole si vive

di grande teatro

di oscure canzoni

di pronte guittezze si va avanti

di come fare

di come dire

di come fare a capire

di alti

di bassi

battiti del cuore

fasi della luna

e ritmi della terra

di intelligenza

di intermittenza

si vive di danze

di ballo sociale

di una promessa

di un faccia differente

di mediocri incontri

di bellezze

di profumi ardenti

di accidenti

rotolando si gira, si balla

si vive, si fa festa

quella, questa

si picchia forte col piede

nella danza

e si sbaglia il passo

si vive di fortune raccontate

e di viaggiare

e si cammina stanchi

è di lavoro

è opposizione

è corruzione

si vive di lenta costruzione

e di tempo che ci inchioda

e di diavoli al culo

di fianchi smorti

di fuochi desiderati

si vive di pane

di speranza di bere

un vino buono per l'estate

rotolando si vive

di discorsi leggeri

cori

di maschere notturne

canto e discanto

e giù divieti

e oli sulla pelle

e sorrisi di fantasmi

e fantasmi fotografati

e giù campane annuncianti

si vive di sguardi fermi

di risposte folgoranti

di lettere partite

che aspettiamo in cima al mistero

di essere così soli.



Di questo si vive

e di tant'altro ancora

che inseguiamo come i cani

respirando dal naso

per finire invece

ancora sorridenti, ancora abbaianti

di un dolore a caso.


giovedì 24 febbraio 2011

...viralità!

1 commenti
Da qualche giorno sto facendo ricerche sugli spot virali e devo dire ne' ho trovati alcuni davvero divertenti, vi propongo qui la mia personalissima selezione...ok, ok, non sono tutti propriamente dei virali, lo so ma non vorrei aprirei qui questo discorso ;-)




mercoledì 23 febbraio 2011

...attonita

0 commenti
L'ho già detto, detesto che il blog possa venir etichettato come blog di genere, nella fattispecie di "genere politico", ma quando ho visto questo filmato su Kataweb (che fa riferimento alle celbrazioni svoltesi alla Caserma Salvo D'Acquisto il 30 agosto del 2010) sono rimasta basita, ho continuato a guardarlo stranita, pensando che non fosse reale. Ma accidenti, il nostro (e mi vengono i brividi a doverlo ancora chiamare così) Presidente del Consiglio ha sfilato davanti a una parata di militari a cavallo, orgogliosamente al fianco di un dittatore che bombarda la sua stessa popolazione. Gli eventi di questi giorni mi ricordano che sottovalutare personaggi "ridicoli" e da "barzelletta", pose e rappresentazioni /dimostrazioni di un potere che dovrebbero indignare, è parecchio più pericoloso di quanto non si possa pensare.

E' possibile che sia io una disinformata, che lo abbiate già visto tutti, se è così perdonatemi, sennò spero che clicchiate in parecchi su questo link, perchè forse spiega un po' meglio il motivo per cui l'opinione mondiale diffida dell'Italia, in un momento tanto critico per il Mediterraneo.
http://mmedia.kataweb.it/video/25964708/berlusconi-gheddafi-le-celebrazioni

martedì 22 febbraio 2011

il ministero delle camminate beote

0 commenti

lunedì 21 febbraio 2011

Il giorno della marmotta

2 commenti
Io adoro Bill Murray in questo film! "Come fai a sapere che non sono un Dio?"

sabato 19 febbraio 2011

Tipica accoglienza ligure

0 commenti

mercoledì 16 febbraio 2011

...qualunquemente?

1 commenti
Adesso...comincia anche a scocciarmi trasformare il blog in un contenitore che parla così frequentemente di politica, ma ogni giorno ne' salta fuori una. Non ho visto il Festival di Sanremo e quando stamattina mi hanno parlato di questo siparietto, con un certo orgoglio, dicendomi che questi due erano stati "coraggiosi" a rischiare il posto e che è una fortuna che la satira sia arrivata sul palco dell'Ariston...sinceramente m'è partito l'embolo!
Ma chi è che dovrebbe credere che sti due hanno fatto una sparata non avallata dall'alto, che hanno rischiato qualcosa? Ma veramente non è evidente a tutti che stemperare l'indignazione, trasformandola in avanspettacolo, non è fare satira ma solo il sistema grazie al quale il nostro pregiatissimo Presidente del Consiglio sta manipolando, ancora una volta l'informazione? Far diventare tutto una barzelletta su cui farsi una grassa risata, una cosa da uomini, una sciocchezza che riguarda solo il privato...
Cosa vogliamo dire poi di un programma mandato in euro(o mondo?)visione, nel quale due comici, hanno alle spalle i faccioni del Presidente del Consiglio e di quello della Camera e nel quale si "sputtanano" a suon di pseudo gossip?
Eco diceva, giusto in un mio post precedente, che ormai non gli danno nemmeno più le commiseranti pacche sulle spalle, be' io mi chiedo a quando il sollevarsi di uno tzunami di sentita indignazione?

martedì 15 febbraio 2011

lunedì 14 febbraio 2011

...ecco, Eco piuttosto!

2 commenti
...fino a pochi mesi fa erano sorrisi di solidarietà, ora cominciano a guardarci male e dire ma perchè voi non dite niente?

domenica 13 febbraio 2011

in piazza?

1 commenti
Di tutte le cose che ho sentito dire i questi giorni, riguardo alla manifestazione di oggi, per la salvaguardia della "dignità delle donne", l'unica che ho abbracciato e condiviso  incondizionatamente è stata l'affermazione della Litizzatto (a "Che tempo che fa") che ha detto:
-l'Italia è piena di donne, che ...oltre a fare tutte le cose che devono e a meritare il loro posto di lavoro ottenuto perchè sono brave...rivendicano il fatto di darla via gratis, per puro divertimento!".

Del resto, il titolo della manifestazione già mi ha suscitato un po' di orticaria, "Se non ora quando"?
Scusate...ma...tipo quando abbiamo visto sfilare in parlamento fior di veline, no?
Quando abbiamo visto mettere al Ministero dell'istruzione un'emerita incompetente, no?
Quando abbiamo visto il Presidente del Consiglio fare il piacione con Angela Merkel, facendoci sprofondare tutti nella vergogna, no?
Adesso che non si parla d'altro che di festini da declino dell'impero romano, cosa dovremmo fare, andare in piazza per dimostrare che non siamo tutte escort? (che poi a casa mia si chiamano ancora mignotte, tra l'altro...). Non so, per quanto sia sempre utile scendere in piazza e contarsi, trovo che a questa manifestazione fosse più legittima la preseza degli uomini, piuttosto che quella delle donne. Che scendessero in piazza loro a dire: noi non pensiamo che le donne siano questo, noi non pensiamo che il potere debba dare questo genere di vantaggi, noi siamo disgustati dall'immagine dell'uomo che il Presidente del consiglio sta esportando all'estero.
Non farò certamente dichiarazioni che mi varranno degli applausi e probabilmente mi inimicherò la maggior parte delle donne che passano di qua, lo so...ma conto molto nell'etichetta: tanto chi lo legge questo blog?

sabato 12 febbraio 2011

bersagli

0 commenti
Scusate, mi rendo conto che sono banale, mi rendo conto che è come sparare sulla croce rossa, mi rendo conto che è facile disgustarsi della Festa di San Valentino e alla fine che è anche un po' snob, ma io la odio, ve lo giuro!
Ma non è che la odio adesso che vabbè...lasciamo stare, la odiavo anche prima, non l'ho mai festeggiata l'ho sempre percepita come caramellosa e deprimente, che non abbia mai trovato un principe azzurro che mi abbia fatto cambiare idea? Può essere, al momento la foto rappresenta il mo sentimento più puro...anticipo di un paio di giorni per non sommare ovvietà a ovvietà e aggiungo una cosetta che ho trovato cazzeggiando sul web..

"...la vigilia del 14 febbraio è il giorno della verità. Quello in cui, conoscendo la mappa degli 'anfratti' in cui cercare, si scopre un mondo parallelo fatto di sguardi d'intesa, mani che sfiorano, baci rubati. Tutt'altra atmosfera di quella che si respira il giorno dopo, tra ristoranti stellati e locali alla moda. Perché mentre un uomo "con la moglie mangia tanto e parla poco, e quando parla chiede informazioni o sposta l'attenzione sul mondo esterno - svela Alessandro Calderoni, giornalista investigativo co-autore del libro guida che insegna a smascherare i fedifraghi - con l'amante mangia poco, modula la voce e parla tanto, mettendo in gioco il mondo interno". Nel calendario alternativo degli amanti, infatti, "ogni anno il 13 febbraio ricorre l'anti-San Valentino: la festa della trasgressione, il giorno degli amanti clandestini". Parola di Alberto Caputo, psichiatra e sessuologo fra gli autori di 'Schifoso traditore. Come riconoscere le tracce dell'infedeltà' (edizioni 80144), manuale cult diventato 'bibbia' tra gli 007 dell'amore."

Ma, dico io....ma si può? Un libro dal titolo: Schifoso traditore, scritto da uno psichiatra per di più, mica da Tom Ponzi..."con la moglie mangia tanto e parla poco...con l'amante parla tanto e mangia poco"(?), mah...sarà!

venerdì 11 febbraio 2011

Magic the Chuck Norris

2 commenti
...lo so, vi sembrerò pazza, ma da qualche giorno sto studiando le regole di Magic (per lavoro, ma comincio a divertirmi...) e capisco che se non avete figli che ci giocano o non avete mai giocato voi...questa carta non vi faccia ridere quanto fa ridere me. Sarebbe anche piuttosto complicato spiegare cosa significa, perchè senza capire l'intera struttura del gioco diventa un po' criptico...vi basti pensare che le "creature" sono personaggi che si lanciano in attacco o in difesa per proteggere il giocatore, be' avessi la carta Chuck Norris...sbaraglierei tutti!

Questa carta infatti ha:
potere infinito (in risposta ad un attacco e altrettanto quando attacca!)
Si tratta poi di una creatura leggendaria - un uomo cowboy
La sua azione nel gioco consiste in:

Quando Chuck Norris entra in gioco, vince la partita (tu perdi la partita, i membri del team perdono la partita, il tuo avversario perde la partita e chiunque altro nella camera perde il gioco).
Vabbè, forse è un po' tardi...vado a dormire...;-))))

giovedì 10 febbraio 2011

no comment

0 commenti

giovedì 3 febbraio 2011

I'm gnocc and come from marocc

2 commenti
Lo so, lo so ormai l' hanno già pubblicato tutti, ma volevo tenerlo nel mio archivio, quindi...scusate la mancanza di originalità ;-)

mercoledì 2 febbraio 2011

le tasche piene di sassi

3 commenti
Ho preso questo disco dalla mia amica Vera, solo perchè lei adora Jovanotti, lo ha comprato il primo giorno in cui è uscito, io non sono appassionata di Jovanotti ma sono onnivora, ascolto tutto, poi decido..In effetti invecchiando sono sempre meno le cose che non provo per pregiudizio, ho accumulato strumenti che mi aiutano a capire cosa va bene o cosa non va bene per me e abbastanza curiosità per ficcanasare dove capita.
Questo disco mi ha sorpreso ed emozionato, trovo questo pezzo bellissimo, lo sono le parole mi pare lo sia la musica.
Ancora una volta torna la riflessione sull'accogliere quel che arriva cercando di avere la capacità di prendere senza giudicare, soprattutto senza giudicare prima di ascoltare. Ascoltare la musica, ascoltare le persone, ascoltare i sentimenti che arrivano...mi lasciate detto se piace anche a voi?